Decadimento precoce del vino

È legato alla struttura del vino, alla sua composizione e alle quantità di ossigeno che si discioglie nel corso della sua evoluzione, fino all'imbottigliamento

Prevenzione:
Lo si può affrontare introducendo dei fattori di prevenzione:

  • Vinificazioni in riduzione (esiste una procedura specifica)
  • Ossidazione dei mosti
  • Leggere solfitazioni in affinamento e all'imbottigliamento (V Antiox)
  • L'uso di tannini con capacità di regolare le reazioni di ossidazione
  • Aggiunta di LPA® per contribuire alla gestione corretta del redox
  • Monitoraggio dell'ossigeno nelle fasi di lavorazione del vino
  • Azione combinata complessa con un prodotto dedicato (Clarito® Bactoclean) - Vedi INFOcus#1
  • Asportazione dei polifenoli ossidabili mediante chiarifiche mirate (Clarito® SP, PVPP)
  • Asportazione dei polifenoli ossidabili mediante filtrazione attiva in alluvionaggio (Clarito® Filter R, Clarito® Filter W, Clarito® Filter Super)
  • Microssigenazione (Microdue® Plus)

Correzione:
Lo si può affrontare introducendo dei fattori di correzione:

  • Lavaggi con gas inerti attraverso Gas Mixer Ju.Cla.S
  • Asportazione selettiva dell’ossigeno attraverso la tecnica dell’ Active-Perstraction Juclas (REG UE n.1251/2013)
  • Asportazione dei polifenoli ossidabili ed ossidati mediante chiarifica (Clarito® SP, PVPP)
  • Asportazione dei polifenoli ossidabili ed ossidati mediante filtrazione attiva in alluvionaggio (Clarito® Filter R, Clarito® Filter W, Clarito® Filter Super).

In evidenza

Prodotti correlati